mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img
HomeAttualitàFUORI OGGI IL NUOVO BRANO DI SILVANO SANTACROCE:...

FUORI OGGI IL NUOVO BRANO DI SILVANO SANTACROCE: “CICATRICI”

"un po' tutti noi abbiamo una cicatrice, visibile o meno, figlia di un evento che ci ha segnato nel profondo.."

Entra nel Canale Whatsapp di Avellinozon

Clicca qui per essere sempre aggiornato

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Dal 18 dicembre su tutti i digital store potrete ascoltare “Cicatrici” il terzo inedito del cantautore irpino Silvano Santacroce.
Dopo I Cient Rate dedicata ad una leggenda di Altavilla Irpina ed Ali di Metallo brano ispirato dalle Ali dell’Anima di Piazza Libertà, Santacroce si racconta con brano fortemente autobiografico che tocca tematiche attuali come il body positivity e l’accettazione personale.

Cicatrici ” nasce dopo un live nello spiazzale del cinema Eliseo di Avellino – racconta Silvano Santacroce- ospite di uno spettacolo ideato dall’attore Angelo Cataldo e forse luogo non poteva essere più giusto perchè da sempre l’Eliseo rappresenta una delle tante cicatrici della nostra città.
Parlando con delle persone che si complimentavano per il live, un bambino poco distante chiese al padre “Papà ma cosa si è fatto il signore” e prontamente il padre lo zitti con il classico “Sssst non te fa sente “.
Fortunatamente le orecchie so lunghe e gli risposi con “Hai presente quando tua madre ti dice non giocare col fuoco, non fa questo e non fa quello che ti fai male…Certe volte è meglio ascoltarla

Questa vicenda mi ha fatto riflettere che un po’ tutti noi abbiamo una cicatrice, visibile o meno, figlia di un evento che ci ha segnato nel profondo e che molte volte tendiamo a nascondere un po’ per vergogna un po’ per colpa degli insegnamenti sbagliati di questa società troppo legata all’immagine e ben poco ai contenuti.

Io le mie cicatrici – conclude Santacroce- non le ho nascoste mai, le ho sempre raccontate e grazie a loro ho imparato che chi ti ama va oltre e ti guarda con il cuore”.

Il brano curato interamente dall’artista sia nel testo che nell’arrangiamento è stato registrato al Bu2b Recording Studio di Avellino e supportato dal batterista Luigi Infante.

Link YouTube
https://www.youtube.com/watch?v=3T0PI-aeB9s

Rivisitare i propri errori e trasformarli in punti di
forza è un processo che richiede tempo e
riflessione. Spesso, attraverso queste esperienze,
siamo in grado di riconoscere i nostri difetti e limiti,
ma anche le risorse che abbiamo sviluppato nel
corso della nostra vita. È questo forse, ed arriva a chi lo ascolta, il messaggio intrinseco del brano autobiografico di Santacroce, ascoltando il suo brano si può comprendere come ogni fallimento possa diventare un trampolino di lancio per migliorare e crescere come individui.
Condividere le proprie storie di fallimenti e
successi è un modo per ispirare e motivare gli altri
.
Questi brani offrono l’opportunità di riflettere sulla
propria vita e di imparare dai propri errori, evitando
di ripetere gli stessi equivoci. Inoltre, la
condivisione di queste esperienze personali può
aiutare a creare un senso di connessione tra le
persone, poiché molti possono identificarsi nelle
difficoltà e nelle sfide affrontate dagli autori.

Link artista
https://www.facebook.com/profile.php?id=100063498607345

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
Marika Cifiello
Marika Cifiellohttp://www.avellinozon.it
Sono Marika Cifiello nata ad Avellino. Giornalista pubblicista, attualmente Caporedattrice per la testata online Avellino Zon e collaboro a richiesta con altre testate presenti sul territorio. Da sempre interessata alla lettura e alla psicologia, sempre attiva ed impegnata nel sociale, volontaria negli anni in varie associazioni, Fare Verde per l'ambiente, Centro Autismo dove seguivo dei ragazzi della provincia avellinese. La passione per il giornalismo d'inchiesta mi ha spinto verso le prime esperienze in una emittente televisiva locale, poi in varie testate giornalistiche locali. Istintivamente attratta dalle notizie di stretta attualità, coniugo la capacità di reperire notizie in prima persona ad una naturale predisposizione e sensibilità che, negli anni, mi ha permesso di vivere attivamente alcuni dei fatti più eclatanti rimasti impressi nel territorio irpino.
Altre Notizie
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Ultimi Articoli