giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
HomeCulturaMontevergine: La juta dei femminielli: storia e cultura popolare

Montevergine: La juta dei femminielli: storia e cultura popolare

Entra nel Canale Whatsapp di Avellinozon

Clicca qui per essere sempre aggiornato

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Ogni anno il 2 febbraio la comunità LGBT+ rende omaggio alla madonna di Montevergine attraverso un pellegrinaggio chiamato La juta dei Femminielli

Ma come è iniziata questa tradizione che va avanti da tanti anni?

Secondo una leggenda il 2 febbraio del 1256 la madonna di Montevergine ( chiamata Mamma Schiavona per il suo nero aspetto), decise di incamminarsi sul monte Partenio, compiendo durante il suo viaggio un atto d’amore nei confronti di due amanti.

Ella si odiava, odiava il suo aspetto, si vedeva come la più brutta di tutte le sorelle, così decise di andare a rifugiarsi su quel monte.

Come anticipato, durante il cammino in mezzo ad una bufera di neve, la donna incrociò due amanti omosessuali, imprigionati ad un albero con lastre di ghiaccio in attesa della loro morte; i due furono cacciati dal rispettivo paese per il loro amore proibito, e stavano lì, ad aspettare la propria ora, in attesa della ormai vicina e sicura libertà spirituale.

La Madonna li guardò, e grazie ad una sua intercessione, arrivò proprio sul loro capo un raggio di sole, che fece sciogliere la grande lastra di ghiaccio e permise ai due amanti di salvarsi la vita.

Questo atto eroico da parte della donna fece si che tutte le persone della attuale comunità LGBT+ la venerassero, diventando un vero e proprio punto di riferimento.

Non a caso sul monte sorge proprio il santuario di Montevergine, chiesa dedicata alla madonna, nel quale ogni 2 febbraio, nel giorno della Candelora (il giorno in cui si celebra l’arrivo di Gesù al tempio di Gerusalemme) i “femminielli” si riuniscono ed incamminano sul monte, percorrendo gli stessi passi della Madonna fino ad arrivare alla sua chiesa, rendendo poi omaggio in piazza, attraverso una processione fatta di balli, musica e colori che uniscono le persone in un unica comunità, senza distinzioni di sesso, razza o età.

Esiste una tradizione che viene mossa durante il pellegrinaggio; una delle più poetiche riguarda i giovani innamorati. In particolare, sui sentieri si scorgevano alcuni cespugli di ginestra annodati, infatti le ragazze ancora non sposate intrecciavano questi nodi come promessa, se nell’anno corrente si fossero sposate avrebbero portato anche il futuro marito a compiere questo viaggio per sciogliere poi insieme il nodo, come una sorta di buon augurio

Quest’anno la festa si svolge in 6 giorni a Mercogliano, dal 29 gennaio al 3 febbraio 2024, realizzata con talk, spettacoli teatrali e film, che illustrano la storia e la leggenda della Madonna e della candelora.

Questa edizione è inoltre dedicata a Marcello Colasurdo, scomparso lo scorso 5 luglio e ricordato come il re della tamurriata. Uomo fortemente legato alla Candelora, al quale è stata inoltre dedicata la mostra Vernissage La Tammorra senza tempo, storia di un amore infinito”

La festa ha inoltre ospitato per il primo anno il duo di drag queen le Karma B, due gemelle protagoniste della scena drag italiana che amano definirsi creature mitologiche; sono state infatti proprio loro ad accogliere la popolazione devota alla madonna di Montevergine dando il via all’evento

L’evento di quest’anno ha accolto molte persone anche al di fuori dell’Irpinia, che si sono riunite non solo per commemorare Mamma Schiavona, ma anche per ridefinire e mettere in risalto che la scelta di vita è presa in libertà; in questi giorni si abbattono i muri della discriminazione, sperando poi di poterlo fare ogni giorno e non solo attraverso specifici eventi, perché la libertà personale non dev’essere mai limitata.

Continua su AvellinoZon Lovellino azzera le zeze ad Avellino, Morano:”Barattati secoli di storia, cultura e folklore per una fetta di pane e cioccolata”

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
Altre Notizie
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Ultimi Articoli